Giovanni RANA

Presidente e Fondatore, Pastificio Rana

Giovanni Rana nasce a Cologna Veneta, in provincia di Verona, il 15 ottobre del 1937. All’età di tredici anni inizia a lavorare insieme ai propri fratelli presso il Panificio di famiglia, fino a che, ventenne, avvia la sua produzione artigianale di tortellini. A guidarlo nel suo percorso è un'intuizione "di pancia" ma fortemente radicata nel tessuto sociale e storico italiano del dopoguerra: una nuova generazione di donne si appresta a lavorare fuori casa, riducendo drasticamente il tempo da dedicare alla cucina e in particolare alla realizzazione casalinga della pasta fresca.  

 

Giovanni, ancora ragazzo, comprende di poter soddisfare questo bisogno e desiderio: produrrà lui la più buona pasta fresca seguendo gli stessi principi di mamme e nonne. Ingredienti di primissima qualità e rispetto per tutte le fasi di produzione, dalla sfoglia al ripieno: questa è la sua filosofia.

 

Il successo è immediato. Dopo una prima fase di produzione artigianale, Giovanni Rana avvia dunque l'industrializzazione della produzione, nel paese di San Giovanni Lupatoto, in provincia di Verona, dove ancora oggi ha sede il quartier generale dell’azienda. Rana è sensibilissimo alla qualità del prodotto, che tutela con l’impegno diretto e costante nella ricerca di tecnologie per il confezionamento e la conservazione, in nome della sicurezza igienico-sanitaria delle materie prime impiegate nello stabilimento. 

 

Soddisfattissimo del percorso fatto, da garzone di panetteria ad imprenditore di successo, Giovanni si sorprende quando il figlio Gian Luca gli propone una nuova chiave di lettura della sua amata pasta fresca: non più piatto domenicale della tradizione, ma soluzione fresca e gustosa per tutti i giorni, in Italia e in Europa. Con gioia Giovanni osserva Gian Luca allargare gli orizzonti del Pastificio e conquistare, una ad una, le tavole delle famiglie europee. Ma il progetto di Gian Luca non finisce qui, è tempo di innovare anche dal punto di vista delle categorie di prodotto: ed ecco nascere gli gnocchi ripieni, i sughi freschi, i ripieni tutta verdura...

 

Nel frattempo, negli anni Ottanta, quando il settore della pasta fresca italiano viene attaccato dalle principali multinazionali, il Pastifico Rana resiste a tutte le lusinghe dei grandi colossi che lo voglio comprare a suon di miliardi. Rana è leader riconosciuto con un quinto del mercato e la strategia di crescita si consolida con i primi investimenti in comunicazione.
All’immagine delle multinazionali si contrappone, infatti, quella di Giovanni Rana, uomo sincero e imprenditore appassionato, che diventa testimonial del Pastificio. Risalgono ai primi anni Novanta le celebri campagne pubblicitarie in cui Rana recita con Marilyn Monroe, Rita Hayworth, Humphrey Bogart - naturalmente grazie alla tecnologia GCS (Green Screen Compositing) - vincendo numerosi premi. La quota di mercato sale parallelamente alla crescita della notorietà, che oggi è pari al 95% della popolazione italiana.

 

Giovanni Rana è presente anche nelle campagne pubblicitarie studiate per l’estero. In Francia e Spagna Giovanni Rana riscuote un ampio consenso dall’opinione pubblica, contribuendo al successo internazionale del Pastificio Rana. 
Ma Gian Luca Rana ha in serbo altre sorprese per il padre e per tutta la grande famiglia allargata del Pastificio: l'America, l'apice del progetto di internazionalizzazione che è in atto dal quindici anni e che ha portato l'azienda veronese in decine di nazioni nel mondo.


Gli Stati Uniti si meritano infatti la pasta fresca più amata degli italiani e perciò nel 2012 Gian Luca Rana apre il primo stabilimento oltre oceano, a Chicago. 
Il grande sogno, da sempre riposto nel cuore del padre Giovanni, è stato realizzato con amore dal figlio Gian Luca.

Cariche Istituzionali

2003 - Riceve l’onorificenza di Cavaliere del Lavoro dall’allora Presidente della Repubblica italiana Carlo Azeglio Ciampi.

 

2006 - Laurea Honoris Causa in Comunicazione all’Università IULM di Milano.

 

Dal 2006 Giovanni Rana è Presidente in carica de L’Italia del Gusto, consorzio che comprende i maggiori marchi del food italiano e che ha tra i suoi obiettivi statutari quello di promuovere la gastronomia di marca nostrana sui mercati internazionali.

 

È inoltre Presidente dell’Associazione Produttori Pasta Fresca (A.P.P.F.)

 

A giugno 2013 ha ricevuto l’alta onorificenza di “Leone del Veneto” conferitagli dal Consiglio Regionale del Veneto con la seguente motivazione: “Per aver interpretato, valorizzato e portato al successo internazionale, con grande capacità innovativa e con una dirompente forza comunicativa, l’impegno, il coraggio, le intuizioni, la creatività e la lungimiranza dell’imprenditoria veneta, riconoscendone valori, tradizioni e meriti”. \

 

A febbraio 2014 Ha ricevuto a New York il premio della Legione al Merito da parte ASILM (The American Society of the Italian Legions of Merit) per aver fatto conoscere, attraverso i suoi prodotti, una delle eccellenze della gastronomia italiana negli Stati Uniti.

 

Torna indietro