Crostata di Tagliolini con fonduta di Castelmagno e crumble di pane, timo e pinoli

  • 35
  • facile

Crostata di Tagliolini con fonduta di Castelmagno e crumble di pane, timo e pinoli

  • 35
  • facile
Crostata di Tagliolini con fonduta di Castelmagno e crumble di pane, timo e pinoli

INGREDIENTI

  • 2 confezioni di Tagliolini Giovanni Rana
  • 1 confezione di Pasta Brisé La Casareccia Giovanni Rana
  • 3 fette di pancarré
  • 4 cucchiai di pinoli
  • un mazzetto di timo
  • 250 gr di Castelmagno
  • 500 ml di latte
  • 2 cucchiaini di fecola di patate
  • Sale e pepe q.b.

INIZIA A CUCINARE

Accendete il forno a 180° C. Foderate uno stampo a cerniera di 24-26 cm di diametro con la pasta brisé lasciando sul fondo la carta che la avvolge e ripiegando i bordi verso l’interno. Coprite la pasta brisé con un disco di carta da forno, ricoprite di fagioli secchi e infornate per circa 20 minuti. Fuori dal forno eliminate i fagioli e la carta, e infornate per altri 10 minuti.

Frullate il pane senza polverizzarlo. Tostate i pinoli in una padellina antiaderente senza condimento finché risulteranno dorati e mettete da parte. Nella stessa padella fate dorare il pane frullato con 2 cucchiai di olio. Fuori dal fuoco mescolatelo con le foglioline di timo.

Tagliate il Castelmagno a tocchetti. Sciogliete la fecola con 4 cucchiai di latte, scaldate il latte rimasto in una casseruola e condite con sale e pepe. Unite il Castelmagno e la fecola sciolta e cuocete a fuoco basso mescolando fino a che il formaggio si è sciolto e la salsa addensata.

Nel frattempo, portate ad ebollizione una pentola d’acqua salata, cuocete le tagliatelle seguendo le istruzioni riportate sulla confezione, quindi scolate e condite con la fonduta e metà dei pinoli.

Accendete il grill. Spolverizzate il fondo del guscio di pasta con metà del pane tostato, riempite con i tagliolini, spolverizzate coi pinoli e il pane rimasto e fate dorare sotto il grill per alcuni minuti. Servite caldo.

INGREDIENTI

PORZIONI
- +
  • 2 confezioni di Tagliolini Giovanni Rana
  • 1 confezione di Pasta Brisé La Casareccia Giovanni Rana
  • 3 fette di pancarré
  • 4 cucchiai di pinoli
  • - un mazzetto di timo
  • 250 gr di Castelmagno
  • 500 ml di latte
  • 2 cucchiaini di fecola di patate
  • - Sale e pepe q.b.

INIZIA A CUCINARE

Accendete il forno a 180° C. Foderate uno stampo a cerniera di 24-26 cm di diametro con la pasta brisé lasciando sul fondo la carta che la avvolge e ripiegando i bordi verso l’interno. Coprite la pasta brisé con un disco di carta da forno, ricoprite di fagioli secchi e infornate per circa 20 minuti. Fuori dal forno eliminate i fagioli e la carta, e infornate per altri 10 minuti.

Frullate il pane senza polverizzarlo. Tostate i pinoli in una padellina antiaderente senza condimento finché risulteranno dorati e mettete da parte. Nella stessa padella fate dorare il pane frullato con 2 cucchiai di olio. Fuori dal fuoco mescolatelo con le foglioline di timo.

Tagliate il Castelmagno a tocchetti. Sciogliete la fecola con 4 cucchiai di latte, scaldate il latte rimasto in una casseruola e condite con sale e pepe. Unite il Castelmagno e la fecola sciolta e cuocete a fuoco basso mescolando fino a che il formaggio si è sciolto e la salsa addensata.

Nel frattempo, portate ad ebollizione una pentola d’acqua salata, cuocete le tagliatelle seguendo le istruzioni riportate sulla confezione, quindi scolate e condite con la fonduta e metà dei pinoli.

Accendete il grill. Spolverizzate il fondo del guscio di pasta con metà del pane tostato, riempite con i tagliolini, spolverizzate coi pinoli e il pane rimasto e fate dorare sotto il grill per alcuni minuti. Servite caldo.